Cerca nel sito:


Il meglio preso dal Web:



RITORNA LA NOSTRA WEB RADIO


GRAZIE CROTONE!!!!!

Se abbiamo ancora un sogno nel cuore è grazie al Crotone.

La squadra calabrese blocca sull’1 a 1 la Juve e ci permette di avvicinarla che adesso dista solo 4 punti (Domenica 22 Aprile alle ore 20.45 all’Allianz Stadium l’ultima chiamata per la squadra azzurra per sovvertire allo strapotere della Vecchia Signora…….Speriamo bene!!!!!). Veniamo un po’ al racconto della nostra gara. Il Napoli parte bene e ha anche un paio di occasioni ma a passare in vantaggio è l’Udinese. Fortunatamente sul finire del primo tempo Insigne mette le cose a posto ma soprattutto Reina chiude la saracinesca. Nella ripresa, un’occasione per parte però poi la squadra friulana si riporta in vantaggio grazie a Ingelsson. Quando sembra tutto perso ormai con la squadra azzurra a meno 9 dalla Juve ecco che Simy si traveste in CR7, la notizia viene sussurrata dal San Paolo, i ragazzi capiscono che è il momento di accelerare e prima Albiol poi Milik e infine Tonelli fissano il risultato sul 4 a 2. Con questa vittoria, la squadra azzurra ottiene la matematica certezza di andare in Champion’s avendo ben 17 punti su Roma e Lazio a 5 giornate dal termine (le due squadre entrambe vittoriose rispettivamente sul Genoa e sulla Fiorentina), ha ben 18 punti sull’Inter (vittoriosa sul Cagliari per 4 a 0) e 27 punti sul Milan (bloccato sul pari dal Toro). Adesso manca davvero poco al big match che deciderà il campionato.(Avanti Napoli l’ultimo sforzo!!!!). Prima di salutarvi la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

NAPOLI DA CARDIOPALMA!!!!! 2 PAGELLE IN UNA

Ancora ho negl’occhi il goal di Diawara al 93’, sarà stata la voglia che di far segnare la squadra azzurra ma appena è partito il tiro del giocatore azzurro senza vedere se la palla entrasse o meno ho iniziato ad esultare. Avanti così Napoli andiamo a giocarcela a Torino. Questa gara è stata davvero un’agonia. La squadra veronese si è trovata in vantaggio senza sapere nemmeno come, molto complice la difesa partenopea in questo. Diciamo la verità che nel primo tempo, il Napoli non ha avuto nessuna palla limpida per fare goal mentre nella ripresa ce ne sono state abbastanza. Sorrentino migliore in campo e con questo ho detto tutto. Para un rigore a Mertens, un altro paio di interventi su Milik e Insigne. Quando sembra avviarsi alla sconfitta, la squadra azzurra all’88’ la pareggia con Milik e al 93’ la vince con un bel goal di Diawara. Con questa vittoria, la squadra azzurra rimane a 4 punti dalla Juve (vittoriosa sul campo del Benevento per 2 a 4), ha 17 punti di vantaggio sulla Roma (sconfitta in casa dalla Fiorentina per 2 a 0) e al momento sulla Lazio che al 75’ sta vincendo a Udine per 2 a 1, 18 punti sull’Inter (sconfitta dal Torino per 1 a 0), 26 punti sul Milan che ha una partita in meno Stasera gioca alle 20.45 contro il Sassuolo. Proprio il Milan di Mister Gattuso sarà il nostro prossimo avversario, si gioca Domenica 15 Aprile alle ore 15 allo Stadio San Siro (Speriamo Bene!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

NAPOLI, UNA VITTORIA CHE VALE DOPPIO!!!!!

Contro il Genoa, la squadra azzurra centra una vittoria importantissima. Quando tutto sembrava avviarsi allo 0 a 0, ci pensa Raul Albiol a 18’ dalla fine a portare il Napoli in vantaggio. La squadra azzurra, prima del goal aveva colpito una traversa nel primo tempo con Insigne e un palo nella ripresa con Mertens. La squadra di Ballardini non è rimasta a guardare ha avuto due ghiotte occasioni con Biraghi ma soprattutto con Spolli. E’ una vittoria che vale doppio in quanto con il pareggio della Juve a Ferrara si riapre tutto, la squadra azzurra si porta a 2 punti dalla vetta. Al terzo posto a ben 14 punti c’è la Roma, a 18 l’Inter con una partita in meno, a 19 punti la Lazio a 23 punti c’è il Milan sempre con una partita in meno mentre al 7° posto c’è l’Atalanta a meno 26 sempre con una gara in meno però facendo due conti possiamo affermare che quasi matematicamente per il nono anno consecutivo siamo in Europa. Domenica il campionato si ferma per dare spazio alla nuova Nazionale di Gigi Di Biagio che affronterà due Amichevoli di lusso contro l’Argentina Venerdì 23 Marzo alle ore 20.45 a Manchester mentre Martedì 27 Marzo alle ore 21 contro l’Inghilterra a Londra. Mentre per il Campionato alla ripresa ce la vedremo con il Sassuolo di Mister Iachini, si gioca al Mapei Stadium alle ore 15 Sabato 31 Marzo (Speriamo Bene!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

Focus sul Biocidio Campano

L’emergenza rifiuti è un male che affligge la Campania da decenni.

 

  Negli scorsi mesi, ha fatto scalpore un video in cui Roberto De Luca, figlio del Governatore della Campania Vincenzo De Luca, sembra trattare riguardo una possibile tangente sulle gare d’ appalto per lo smaltimento dei rifiuti in Campania. In seguito al video, che ha trovato rapida diffusione su internet, Roberto De Luca è stato indagato per corruzione. Il problema dei rifiuti in Campania purtroppo non è una disgrazia nuova, ma affligge la regione da molti anni. Il problema dei rifiuti e della cosiddetta “Terra dei fuochi” venne messo in risalto mediatico 10 anni fa, nel 2008, in seguito all’ emergenza rifiuti che colpì la città di Napoli. Ai tempi la città di Napoli era piena di spazzatura non raccolta per le strade ed era facile ritrovarsi dinanzi a vere e proprie montagnole di rifiuti che oltre alla pessima immagine a livello estetico, creavano problemi a livello igienico e sanitario. La crisi dei rifiuti in Campania ha però radici lontane risalenti a circa 24 anni fa. Nel 1994 infatti il Governo prese atto del problema campano in seguito alla saturazione delle discariche della regione. Le discariche erano piene e non potevano più contenere altro materiale. Si cercò di contenere il problema requisendo delle discariche private in tutta la regione e questo ampliò la capacità di sversamento. Questa soluzione di contenimento durò fino al 1996, quando il Governo decise di realizzare due termovalorizzatori e sette impianti per il ricavo di combustibile derivato dai rifiuti (Impianti di ricavo del Combustibile Solido Secondario,C.D.R.).                                                                                

leggi di più 0 Commenti

NAPOLI, IL SOGNO E’ FINITO!!!!!

Ieri sera ore 22.40 è svanito il sogno Scudetto della squadra azzurra. Con il pareggio contro la squadra nerazzurra, il Napoli rimane secondo ad un punto dalla Juve che nel pomeriggio aveva avuto la meglio sull’Udinese grazie alla doppietta di Dybala. I bianconeri hanno da recuperare una partita che giocheranno Mercoledì 14 Marzo alle ore 18 allo Stadium contro l’Atalanta, quindi potenziale più 4. Quindi credo che ci dobbiamo accontentare del secondo posto. Veniamo un po’ al racconto della gara. Diciamo che non è stata una grande partita. Il Napoli ha avuto una supremazia territoriale sterile, infatti nella prima frazione non c’è stato un tiro in porta. Nella ripresa abbiamo avuto qualche occasione soprattutto con Insigne ma ad andare vicinissimo al goal è l’Inter con Skriniar. La gara termina 0 a 0 ma la cosa che mi lascia più perplesso sono i cambi effettuati all’85’ e all’87’ con una vittoria da conquistare a tutti i costi. Però non ci pensiamo ci sono ancora 10 partite e 30 punti per sperare non più in un sogno ma in un’utopia (Speriamo!!!!!). La prossima gara ci vede opposti al Genoa di Mister Ballardini e dell’ex Pandev si gioca Domenica alle ore 20.45 allo Stadio San Paolo. Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti



                                                    Creative Commons License / Disclaimer