Cerca nel sito:


Il meglio preso dal Web:



RITORNA LA NOSTRA WEB RADIO


NAPOLI, LE TUE INTENZIONI SONO CHIARE!!!!

Dopo la partita contro il Lipsia, si è avuta la conferma che la squadra azzurra quest’anno vuole provare a vincere lo Scudetto e speriamo che ci riesca. Diciamo che il cammino è ancora lungo, mancano ancora 14 partite e soprattutto lo scontro diretto allo Juventus Stadium solo dopo quello vedremo se potremmo dire la nostra. Ritorniamo per un attimo alla gara contro il Lipsia. Si è visto fin da subito che il Napoli non aveva il giusto atteggiamento, troppe palle perse, mancanza di cattiveria, troppe occasioni concesse agli avversari. Nonostante ciò il primo tempo finisce 0 a 0. Nella ripresa, la squadra azzurra sembra voler provarci e infatti si porta in vantaggio con il primo goal in maglia azzurra di Ounas e devo dire è stato anche di ottima fattura. Nonostante lo svantaggio, il Lipsia non si arrende e pareggia, poi raddoppia sfruttando al meglio un errore in uscita di Diawara e addirittura al 90’ con un pregevole contropiede infligge alla squadra azzurra un pesante ko che compromette il passaggio del turno o addirittura toglie qualsiasi speranza. Dico una cosa se l’obiettivo è vincere lo scudetto, ben venga l’eliminazione in Europa visto che abbiamo gli uomini contati. In quest’ottica, dimentichiamo questa gara e concentriamoci sul campionato che ci vedrà opposti Domenica 18 Febbraio alle ore 15 al San Paolo contro la Spal di Mister Semplici e dell’ex Grassi (Avanti Napoli!!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

E’ UN NAPOLI MERAVIGLIAO!!!!!

Visto che siano nel periodo di Carnevale, mi sembra il titolo più appropriato. Il risultato però non racconta tutta la verità. Nel primo tempo, la squadra biancoceleste ha giocato molto bene strozzando un po’ il Napoli. Infatti, pronti via e De Vrij ci punisce, sfruttando anche un mal posizionamento della difesa azzurra. La squadra azzurra ha una reazione da grande squadra non parte all’arma bianca, cerca piano piano di bucare la difesa laziale e ci riesce al 44’ del primo tempo con una grande verticalizzazione di Jorginho per Callejon, lo spagnolo riceve palla e fredda Berisha. Nella ripresa, il cambio che cambia la gara. Fuori Hamsik (si scoprirà che stava dando forfait per un mal di schiena) dentro Zielinski, il polacco cambia totalmente la partita, la spacca. Così, la squadra partenopea la ribalta grazie ad un autogoal di Wallace, ad un tiro da fuori di Mario Rui che colpisce Zielinski e poi da un’azione che secondo andrebbe fatta vedere alle scuole calcio. Jorginho esce molto bene e serve Zielinski che inventa un grande assist per Mertens che il belga con un’altra preziosa giocata la deposita in rete. E qui finisce la gara. Con questa vittoria, la squadra azzurra si riprende la vetta ai danni della Juve. Relega a ben 17 punti la Lazio poi bisogna vedere cosa faranno Inter e Roma che giocano rispettivamente con Bologna e Benevento. Questa settimana riprende  l’Europa. Ricordo che noi siamo retrocessi dalla Champion’s in Europa League. Giocheremo contro il Lipsia, Giovedì 15 Febbraio alle ore 21.05 allo Stadio San Paolo, io consiglierei vivamente al Mister di fare molti cambi in modo da far riposare i titolarissimi (Speriamo bene!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

NAPOLI, SEI AL 60% DELL’OPERA!!!!!

Con la vittoria sul Benevento, la squadra azzurra si riprende la vetta. E’ stata tutt’altro che una partita semplice. Per i primi 15’ abbiamo sofferto l’agonismo e la voglia di mettersi in mostra della squadra campana. Poi grazie ad un eurogoal di Mertens (anche se credo la volesse crossare) siamo passati in vantaggio. Prima però c’era stata una grande traversa di Insigne che con un gran pallonetto aveva scavalcato Puggioni. Dopo il goal, la squadra partenopea va vicina al raddoppio in più di un’occasione. Nella ripresa pronti via e Capitan Hamsik su assist di Callejon mette dentro il goal dello 0 a 2. Sembra tutto tranquillo quando decidiamo di complicarci la vita quando Koulibaly fa un fallo scriteriato in area di rigore su Costa, inizialmente l’arbitro giustamente fischia calcio di rigore meno male che rivedendo l’azione al Var sul nascere dell’azione c’è un fuorigioco di rientro di Brignola. Siamo al 60’. Dopo non succede granchè, la partita finisce, il Napoli vince meritatamente. Con questa vittoria, la squadra azzurra si mette di nuovo un punto davanti alla Juventus (vittoriosa per 7 a 0 con il Sassuolo), ne ha ben 14 sulla Lazio (sconfitta in casa per 2 a 1 dal Genoa), 15 sull’Inter (fermata in casa da un ottimo Crotone), 16 sulla Roma (vittoriosa a Verona per 0 a 1) e 22 sulla Samp (bloccata in casa dal Torino sul punteggio di 1 a 1). Mancano un po’ più di 48 ore al nostro prossimo match che ci vedrà opposti alla Lazio di Simone Inzaghi si gioca Sabato 10 Febbraio alle ore 20.45 (Speriamo Bene!!!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti

I dati sulla disoccupazione

In questi giorni l’ ISTAT ha rilasciato i dati relativi al mercato del lavoro e risulta che la disoccupazione generale è calata dall’ 11% al 10,7% mentre quella giovanile è calata al 32,2%. Secondo i dati è la percentuale più bassa da quando l’Italia è andata in crisi ovvero la più bassa dal 2012.  Ma vedendo la realtà la situazione sembra ben diversa viste anche le recenti chiusure delle aziende Almaviva ed Embraco e gli esuberi dell’ ILVA e di Alitalia che hanno lasciato senza lavoro un migliaio di persone. Come mai l’ISTAT rileva dati che fanno pensare ad un miglioramento invece che ad un peggioramento della situazione lavorativa? La risposta è nei dati stessi visto che questi sono costruiti in modo da far calare in maniera semplice il tasso percentuale di disoccupazione. 

leggi di più 0 Commenti

NAPOLI, QUANTA FATICA MA LA VETTA E’ ANCORA TUA!!!!!

La squadra azzurra riesce ad avere la meglio su un ottimo Bologna che si è venuto a giocare la partita al San Paolo (cosa rara in questo campionato!!!!!). La partita è cominciata con una salita ripidissima. Dopo appena 22” la squadra emiliana era già in vantaggio grazie ad un goal di Rodrigo Palacio che sfrutta al meglio uno svarione difensivo di Koulibaly (sbagliato il tempo dello stacco!!!!!). Per fortuna, dopo solo 4’ minuti, la squadra partenopea riesce ad agguantare il pareggio. Cross di Mario Rui che scavalca Mirante, Mbaye liscia il pallone che gli carambola sul ginocchio e la palla finisce in rete. Poi due occasioni nitidissime, una per parte. Palacio si fa ipnotizzare da Reina mentre Allan cicca il pallone sul dischetto del rigore. Svolta della partita, quando Callejon supera in velocità Masina, il difensore bolognese gli mette una mano sul collo, lo spagnolo va giù, l’arbitro decreta calcio di rigore. Sul punto di battuta va Mertens, il belga trafigge Mirante. Finisce il primo tempo. Nella ripresa, il Napoli controlla e colpisce con un eurogoal di Mertens. Sul finire della gara, Reina mette un’altra pezza per evitare che la partita si riapra. Con questa vittoria, la squadra azzurra scavalca la Juve che nell’anticipo di Sabato Sera aveva sconfitto il Chievo per 2 a 0 e si mette di nuovo un punto avanti. Al terzo posto distanziata di 11 punti troviamo la Lazio uscita sconfitta da San Siro per 2 a 1, al quarto posto a 13 punti troviamo l’Inter che ha pareggiato a Ferrara contro la Spal per 1 a 1, a ben 16 punti c’è la Roma che perde in casa contro la Samp grazie ad un goal di Duvan Zapata mentre al sesto posto (ultimo posto utile per andare in Europa) troviamo proprio la Samp. Adesso abbiamo tutta la settimana per prepararci al derby con il Benevento che si gioca Domenica 4 Febbraio alle ore 20.45 mentre la Juve sarà impegnata contro il Sassuolo sempre Domenica ma alle ore 15. (Avanti Napoli!!!!!). Prima di salutarvi, la solita pagella :

leggi di più 0 Commenti



                                                    Creative Commons License / Disclaimer