La nostra risposta ad un consigliere comunale locale

In un’intervista rilasciata a un giornale locale un consigliere comunale di Pollena Trocchia ha condannato i cittadini pollenesi, rei di non partecipare attivamente alla vita comunale e di essere fermi al secolo scorso. Un’affermazione che, senza dubbio, ha destato in noi molto stupore. Chi amministra la città deve anzitutto conoscerla. Il consigliere in questione dimostra invece il contrario, ignorando una realtà, come quella che si riunisce intorno a questo blog, formata da giovani attivi, indipendenti e volenterosi, che “autotassandosi” pagano il dominio per il proprio blog, l’abbonamento annuale del sito internet, il registratore audio, il videoregistratore e altro, con il solo scopo di informare i cittadini di ciò che accade in paese e stimolarli nel partecipare alla vita politica, sociale e culturale di Pollena Trocchia. Proprio per questo seguiamo ogni riunione della pubblica assise pollenese, a differenza della maggioranza dei candidati non eletti alle scorse amministrative, la cui passione per l’amministrazione della cosa pubblica, evidentemente, si desta solo in prossimità delle elezioni. In pochi mesi abbiamo messo su un sito molto seguito, sia in termini di visite che di risonanza, abbiamo una pagina Facebook che talvolta diventa sede di richieste e segnalazioni dei cittadini, abbiamo ideato una web-radio, la prima di Pollena Trocchia, che vanta migliaia di ascolti nonché interviste a consiglieri, assessori comunali e parlamentari della Repubblica. E dire che avevamo anche provato a intervistare il consigliere in questione, ricevendo per tutta risposta uno scoraggiante «A campagn elettoral io nun a faccio, nun voglio salutà a nisciun, scrivi accussì». Oltre che miope, dunque, è anche smemorato, se non ricorda che noi di Informiamo Pollena Trocchia volevamo coinvolgerlo nelle nostre chiacchierate informali, che tanto seguito hanno ottenuto. Ma questa non è l’unica stranezza. Nello stesso articolo, il consigliere dichiara di non aver portato in Consiglio Comunale alcuna proposta, perché quest’organo non serve a nulla. Ma allora, ci domandiamo, che ci sta a fare in un organo che ritiene inutile? Fatichiamo moltissimo a comprenderlo, potrebbe dimettersi e far subentrare un giovane molto capace!

Noi, nel nostro piccolo – non abbiamo, infatti, la visibilità del consigliere e i mezzi di informazione locale ci ignorano – abbiamo lanciato diverse proposte sulle colonne del nostro blog, alcune delle quali…no, non vogliamo anticiparvi nulla. Chiudiamo dicendo che non siamo affatto gli unici cittadini attivi di Pollena Trocchia, ci sono diverse associazioninon le citiamo per evitare il rischio di doverne tralasciare qualcuna per questioni di spazio – ci sono vari "Movimenti" locali, c’è il Forum dei Giovani, che propone frequenti iniziative alle quali noi del blog partecipiamo (a proposito, consigliere, lei perché non c’è mai? Non è forse anche questa partecipazione? Ritiene che il Forum dei Giovani sia un organo inutile?). Magari, invece di lanciare accuse gratuite, bacchettare (questo termine va molto di moda ultimamente) maggioranza e opposizione (strano, ma lei dove si colloca?) e ritenere Pollena esclusivamente un dormitorio – una sfiducia che non può provare chi questa città deve contribuire a gestirla – può dedicarsi a vivere e conoscere meglio il suo paese. Troverà una realtà capace di stupirla.

La salutiamo, restando “attivamente” a sua disposizione per eventuali risposte, e le auguriamo un felice Natale.

 

Il blog Informiamo Pollena Trocchia

Scrivi commento

Commenti: 0